I FONDATORI DI MOAS NOMINATI TRA I 100 PENSATORI PIÙ INFLUENTI AL MONDO DEL 2015 DA FOREIGN POLICY

2 dicembre 2015 — WASHINGTON, D.C. — Foreign Policy ha pubblicato ieri la settima edizione della loro annuale classifica Global Thinkers, includendo i fondatori di MOAS, Christopher e Regina Catrambone, nella lista dei 100 pensatori più influenti del mondo.

I coniugi Catrambone hanno fondato MOAS (Migrant Offshore Aid Station) per mitigare il numero di vite perse in mare in risposta alla crisi continua dei rifugiati. Dal 2014, l’organizzazione ha contribuito al soccorso di almeno 12000 rifugiati in viaggio su imbarcazioni non adatte alla navigazione nel mar Mediterraneo. Adesso MOAS (www.moas.eu) si sta espandendo con una missione in partenza a dicembre nel mar Egeo, tra la Turchia e la Grecia, e una nel mare delle Andamane nel Sud-est asiatico.

“È un onore per noi essere inclusi tra i più influenti pensatori del mondo di FP. I veri eroi, però, sono le migliaia di persone che hanno contribuito alla nostra causa per aiutare a salvare vite. Adesso siamo un’organizzazione di beneficenza globale finanziata interamente tramite crowfunding, e siamo fieri di avere ispirato così tante persone a diventare il cambiamento che desiderano vedere nel mondo, invece di lasciare il lavoro ad altri,” ha dichiarato il signor Catrambone che ha ritirato il premio per conto di entrambi a Washington D.C.

Ogni anno, Foreign Policy sceglie i 100 pensatori globali più di spicco, che con il loro contributo e le loro opere hanno influenzato il pensiero e plasmato il mondo.

“I Global Thinkers di quest’anno posseggono la chiave per guidare il cambiamento dei nostri tempi. Hanno dimostrato straordinarie innovazione, passione, creatività e ambizione, e hanno trasformato le loro idee in azione incidendo sulle vite di milioni di persone in tutto il mondo. Siamo entusiasti che nella classifica di quest’anno siano presenti più donne che mai,” ha commentato David Rothkopf, redattore e amministratore delegato del Gruppo FP. “Questa speciale edizione annuale è un’occasione per riflettere sull’anno passato e guardare al futuro.”

I vincitori sono suddivisi in nove categorie: Decision-Makers, Challengers, Innovators, Advocates, Artists, Healers, Stewards, Chroniclers e Moguls.

Tra le illustri fila dei pensatori globali di FP figurano individui e organizzazioni che hanno affrontato il cambiamento climatico nonostante i limiti economici di un paese povero, un musicista pop che ha sfidato lo Stato Islamico con un suoi versi, gli ideatori di un’app per iPhone che svolge l’attività degli occhi per i non vedenti, un libro con pagine che purificano l’acqua. Vi sono inoltre coloro che hanno rischiato la vita per documentare il terrore di vivere sotto lo Stato Islamico, avvocati che hanno dato voce alle persone che non ne avevano perché gay o transgender e scienziati che hanno sviluppato i primi strumenti per combattere l’Ebola.

Per ulteriori informazioni, contattare l’ufficio stampa di MOAS al numero +356 27761269 o all’indirizzo pr@moas.eu

Link Foreign Policy:

Campagna Indiegogo: http://igg.me/at/moasonemore/

GUARDA l’ultimo video di crowdfunding pubblicato da MOAS: