Aggiornamento sui progetti di MOAS a Malta

MOAS si impegna a sostenere i migranti e le comunità di rifugiati presenti a Malta fornendo supporto e assistenza per le sfide che si trovano ad affrontare nella loro vita quotidiana. Abbiamo diversi progetti in corso che includono iniziative educative, eventi e lezioni di lingua inglese. Se vuoi saperne di più, continuare a leggere!

Centri di informazione e apprendimento

Uno dei principali progetti sull’isola sono i Centri di Informazione e Apprendimento, iniziativa che prevede l’istituzione di spazi multifunzionali presso gli Open Centers di accoglienza: il nostro obiettivo è dotare queste aree di risorse educative come computer, libri e altri strumenti di apprendimento. Lo spazio sarà utilizzato dai residenti del centro per l’istruzione formale, attività di formazione come lezioni di lingua, studio e attività amministrative come la scrittura di CV, la ricerca di lavoro e la registrazione ai servizi online.

MOAS inoltre fornisce tablet e connessione Internet alle famiglie di migranti, aiutando gli studenti a tenere il passo con la scuola. Come ha affermato Regina Catrambone, Co-fondatrice e Direttrice di MOAS: “L’istruzione è la chiave per dare alle giovani generazioni un futuro migliore”. Avendo ricevuto feedback positivi dai beneficiari, MOAS continua a fornire tablet e modem con connessione internet alle famiglie residenti nei Centri, affinché i giovani possano frequentare i corsi di studio online.

 

Lezioni di inglese

MOAS sta per riprendere le lezioni di lingua inglese presso il Centro Salesiano Osanna Pia. Il corso “Inglese per principianti” è adattato in base alle esigenze dei partecipanti e si concentra nello sviluppare competenze nell’ascolto e nel dialogo in inglese in un ambiente informale. Vengono trattati vari argomenti, tra cui come utilizzare i trasporti pubblici, chiedere indicazioni stradali e navigare nei servizi governativi. Il corso si compone di due sessioni a settimana, a partire dal 14 giugno. Se vuoi partecipare o se conosci qualcuno che potrebbe essere interessato, inviaci un messaggio sui nostri social o invia una mail a [email protected]

Prossimi eventi nell’ambito del Progetto VOPS 2022

Nell’ambito del nuovo progetto Integrazione attraverso l’educazione e l’informazione, MOAS sta pianificando una serie di attività, eventi, lezioni e sessioni informative sull’isola per fare la differenza per le comunità locali e stimolare la collaborazione e il networking tra le organizzazioni di volontariato al servizio della comunità di migranti a Malta. Questo progetto è stato finanziato attraverso il Voluntary Organizations Project Scheme gestito dal Consiglio di Malta per il settore del volontariato.

Come ha affermato Regina Catrambone, Co-fondatrice e Direttrice del MOAS, “siamo lieti e grati di aver ricevuto questa sovvenzione, che aiuterà a migliorare l’integrazione della comunità migrante. Le organizzazioni di volontariato sono parte integrante della società civile. Attraverso questo progetto, miriamo a rafforzare il settore del volontariato attraverso il rafforzamento delle capacità, le partnership e le pari opportunità”.

Pianificheremo attività entusiasmanti nel corso dell’anno! Il nostro primo evento avrà luogo tra poche settimane. Stiamo organizzando una sessione di arte-terapia rivolta alla comunità di migranti, presso il Ronald McDonald Center di Qawra. Questa attività – ideata per celebrare il tema della “guarigione” in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato – si concentra sulla creazione di spazi sicuri ove sviluppare la creatività e favorire la riflessione. Miyouki Sugihara, artista che lavora tra Malta e il Giappone, supporterà il team MOAS nello svolgimento della sessione.

Visite ospedaliere ed assistenza individuale

MOAS continua a fornire assistenza alle persone migranti con complessi bisogni sanitari sull’isola. Organizzando Visite Ospedaliere ai pazienti ricoverati, MOAS si assicura che si sentano supportati e che abbiano accesso ai servizi. MOAS fornisce anche assistenza domiciliare per persone migranti che hanno bisogno di ulteriore supporto una volta dimessi dall’ospedale.

MOAS opera in modo individuale con le persone migranti a Malta. Cerchiamo di “disegnare” il nostro supporto attorno alle esigenze degli individui, non adottiamo un approccio univoco, ma piuttosto adattiamo i nostri interventi per soddisfare le esigenze esatte della persona che stiamo assistendo. Negli ultimi anni abbiamo aiutato un giovane migrante a stabilirsi a Malta. Abbiamo chiesto che fosse nominato tutore legale come minore non accompagnato, lo abbiamo rappresentato durante lo svolgimento delle pratiche burocratiche, l’abbiamo supportato durante il suo ricovero in ospedale e sostenuto negli incontri con il team medico. Quando le sue esigenze sono cambiate, abbiamo adattato il nostro approccio alle rinnovate necessità. Di recente, abbiamo contribuito a trovare una sistemazione stabile e sicura e abbiamo festeggiato il suo compleanno donandogli l’abbonamento a una palestra come parte del suo piano di recupero individuale.

Progetto Accoglienza in famiglia

Il progetto di Accoglienza in Famiglia è una iniziativa che mira a facilitare l’integrazione e l’inclusione dei richiedenti asilo a lungo termine e a sostenere lo sviluppo e l’indipendenza dei partecipanti. Accogliere un rifugiato in casa propria può aiutare ad aprire nuovi dialoghi, generare inclusività e a superare i pregiudizi. Vogliamo che i partecipanti contribuiscano attivamente alla società e utilizzino le competenze e le connessioni che hanno sviluppato attraverso i nostri progetti, per facilitare la loro crescita e autosufficienza all’interno della società. Se sei interessato a partecipare al progetto, con l’assistenza e il supporto di MOAS, mandaci una email: [email protected]

Considerazioni finali

Noi del MOAS crediamo che ogni persona meriti di essere rispettata, abbia il diritto di far sentire la propria voce e di esprimere i propri bisogni. Ogni giorno cerchiamo di assicurarci di avere l’adattabilità e la flessibilità per soddisfare tali esigenze, in modo da poter favorire l’integrazione a lungo termine e aiutare le persone migranti non solo a ricostruire le loro vite, ma a costruire il futuro che desiderano. A Malta continueremo ad ampliare le nostre iniziative per sostenere la comunità dei migranti in ogni modo possibile.