YEMEN – AGGIORNAMENTO

Dalla fine del 2014 lo Yemen sta vivendo una sanguinosa guerra civile che sta comportando conseguenze devastanti sulla popolazione locale. Migliaia di civili sono stati uccisi e feriti durante i combattimenti e circa 24 milioni di persone, più dell’80% della popolazione, necessitano di assistenza umanitaria.
A quattro anni dall’inizio del conflitto la situazione in Yemen può essere definita la peggiore crisi umanitaria del mondo a causa dell’impatto che il conflitto ha avuto sui civili con oltre 20 milioni di persone con serie difficoltà alimentari.
La distruzione delle infrastrutture e delle principali vie di collegamento ha contribuito a rendere ancora più difficile, nell’intero Paese, l’accesso a scuole e ospedali. Una devastazione che, insieme alla mancanza di cure mediche, ha portato alla diffusione di malattie come il colera e la difterite; sono più di 10.000 i casi sospetti di colera segnalati settimanalmente nei cinque governatorati più colpiti.
Dal 2015 3,65 milioni di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case in cerca di un posto sicuro al di fuori dello Yemen in aggiunta ai 326.620 sfollati interni da gennaio di quest’anno ad oggi. Per queste famiglie la distruzione delle infrastrutture è stata ancor più disastrosa, esponendo migliaia di persone al rischio di infezioni trasmesse attraverso l’acqua a causa delle scarse strutture fognarie e al rischio di malnutrizione dovuto all’instabilità economica e alla mancanza di accesso all’assistenza medica.

Le operazioni MOAS
Alla fine del 2018, in risposta alla crisi dello Yemen, MOAS ha deciso di estendere le proprie operazioni in questa regione nel tentativo di fornire aiuti alle comunità yemenite vittime del conflitto e dei disordini politici in corso.
A causa delle tensioni politiche e delle restrizioni in atto è difficile fornire aiuti in Yemen, ma grazie al sostegno di un partner locale, ADRA, siamo stati in grado di consegnare 27 tonnellate di prodotti nutrizionali e 120.000 euro di forniture mediche presso il porto di Aden. ADRA ne ha successivamente coordinato la distribuzione tra i governatorati.
“Con la diffusione delle malattie e della malnutrizione nello Yemen, fornire medicine di buona qualità e alimenti ad alto contenuto nutrizionale è oggi di vitale importanza. Quando MOAS ha accettato di collaborare con ADRA per sostenere le nostre attività relative alla salute e alla nutrizione ne siamo stati entusiasti perché consapevoli che questa partnership strategica avrebbe comportato il miglioramento della qualità dei nostri servizi per le comunità raggiunte”. – Don Magbanua per ADRA, Yemen
Le prime forniture alimentari sono state fornite dal nostro partner Edesia, azienda statunitense specializzata nel settore della nutrizione che produce bustine ad alto contenuto calorico specificatamente formulate per contrastare la malnutrizione infantile. Mostriamo la nostra gratitudine nei confronti di Ed e Barbara Shapiro e del Ruth and Hal Launders Charitable Trust per aver generosamente finanziato questa spedizione.
Gli integratori forniti da Edesia, i Nutriset’s Plumpy Doz, sono specificamente creati per i bambini a partire dai sei mesi di età a rischio di malnutrizione acuta e forniscono tutti i nutrienti essenziali necessari per prevenire la malnutrizione nei bambini le cui diete sono gravemente carenti. Questo supporto nutrizionale contribuirà a promuovere uno sviluppo sano nei bambini, consentendo al contempo ai genitori di sostenere la riabilitazione dei loro figli a casa, piuttosto che in ospedali o cliniche alle quali è sempre più difficile accedere.

Per la seconda spedizione abbiamo consegnato farmaci e supporti sanitari per combattere le morti per gravidanza: lo Yemen, infatti, registra attualmente un elevatissimo tasso di mortalità materna, di 385 decessi per ogni 100.000 bambini nati vivi. Sono stati inoltre distribuiti integratori di ferro e di vitamine per contribuire a soddisfare le necessità di circa sette milioni di yemeniti che soffrono di anemia da carenza di ferro a causa della malnutrizione.
Nei soli primi cinque mesi di quest’anno lo Yemen ha registrato un numero più elevato di casi sospetti di colera rispetto a quelli dell’intero 2018 e di conseguenza, nell’ambito di questa operazione, sono stati distribuiti trattamenti terapeutici per contribuire ad affrontare la peggiore epidemia di colera della storia del Paese.
Le forniture sono state distribuite dai nostri partner attraverso il cluster sanitario e le reti alimentari, una consegna che non sarebbe stata possibile senza la generosità di Action Medeor, Aktion Pro Humanität e la fondazione della famiglia Seibt, che ringraziamo per aver aiutato MOAS a mantenere viva la speranza dove più ce n’è bisogno.
Ute Hoffmann di Action Medeor, responsabile del coordinamento delle spedizioni mediche in Yemen, ha dichiarato che:
“Parlare con le nostre organizzazioni partner nello Yemen ci ricorda costantemente quanto sia importante continuare a sostenere la popolazione locale. Insieme alle ONG come MOAS siamo in grado di portare e distribuire farmaci necessari tra coloro che ne hanno bisogno. Siamo molto grati per la cooperazione con MOAS, perché il nostro obiettivo comune è quello di aiutare i bisognosi con farmaci e attrezzature mediche urgentemente necessari.”

 

MOAS è lieta del successo di queste consegne e, mentre la loro distribuzione continua, non vediamo l’ora di continuare a lavorare in collaborazione con questi partner per fornire più aiuti e assistenza medica alle comunità più vulnerabili in questa regione devastata dalla guerra.

Se sei interessato al lavoro di MOAS e dei nostri partner, seguici sui social media, iscriviti alla nostra newsletter e condividi i nostri contenuti. Puoi anche contattarci in qualsiasi momento tramite info@moas.eu. Se desideri supportare le nostre operazioni puoi donare attraverso www.moas.eu/donate.

Your help
gives them hope

Every life matters. We provide life-saving aid and medical care to the world’s most vulnerable migrant communities.

Donate Now