Ammar – Il piccolo artista

Nel corso delle nostre operazioni SAR, abbiamo incontrato migliaia di uomini, donne e bambini con storie di viaggio e background diversi, che hanno lasciato i  propri paesi in cerca di una vita migliore. Durante la nostra missione nell’Egeo, abbiamo salvato una famiglia siriana fra la Turchia e la Grecia.Viaggiavano col figlio Ammar che qui spiega all’equipaggio il suo amore per la pittura e le sue speranze per il futuro.

Mi chiamo Ammar, vengo dalla Siria e sono in viaggio con mia mamma, mio fratello, mio papà e mia sorella. Andavo a scuola in Siria, ma a causa della guerra ho dovuto smettere. Mi piace andare a scuola e mi piace disegnare, ma adesso in Siria c’è la guerra. Oggi non ero affatto spaventato perché lì non potevo andare a scuola o dipingere, ma quando arriverò (in Europa), ci tornerò, dipingerò, diventerò famoso e a tutto il mondo piaceranno i miei dipinti. Ecco perché sono stato molto forte e coraggioso. Quando ero più piccolo, ero molto felice di vivere con mia madre e mio padre, di andare a scuola e dipingere. Ma quando è cominciata la guerra, c’erano tanti problemi, non sono più potuto andare a scuola anche se avevo ancora voglia di imparare perché i miei genitori hanno studiato. Entrambi sono andati all’università, ma noi no, non abbiamo potuto studiare.

Perché ti piace dipingere?

Quando dipingo mi rilasso. Mia mamma dice che quando disegno faccio uscire quello che ho dentro di me. Mi concentro molto quando dipingo e non mi piace essere disturbato.

Mi fai vedere un disegno e me lo spieghi?

Questo disegno mi piace molto perché mi manca la scuola visto che non ci sono andato per tanto tempo, così mi sono disegnato una scuola mentre nevicava. In Siria non c’è molta neve e non nevica spesso.

 

Quando sarai in Europa, vuoi continuare a disegnare? Disegnerai l’Europa?

I miei zii e le mie zie mi hanno detto che in Germania le scuole sono molto buone e le persone amano disegnare. Diventerò un artista. Siccome siete sempre in mare e su questa nave, vi voglio regalare questo disegno. Non vi dimenticherò mai, mi siete piaciuti molto perché mi piacciono le persone che guardano I miei disegni e mi incoraggiano.

 

Cliccando qui trovate il nostro ultimo post e podcast sui vari modi in cui gli artisti si sono impegnati con la nostra comunità e cosa questo significhi per la nostra organizzazione.

Per sostenere MOAS e il lavoro che facciamo aiutaci donando quello che puoi alla nostra missione.

[donate_button_blog]

Vuoi donare il tuo 5×1000 a MOAS? Scopri come.

Dal 2014, MOAS lavora instancabilmente per ridare speranza a persone che rischiano la propria vita sui barconi della morte. Devolvere il tuo 5×1000 a MOAS ci aiuta a continuare la nostra missione, non ti costa niente e può salvare la vita di bambini, donne e uomini.