8 anni insieme: celebriamo l’anniversario MOAS

Il 25 Agosto 2014, per la prima volta nella storia, MOAS lanciava un’iniziativa privata di Ricerca e Soccorso nel Mediterraneo centrale per salvare le persone migranti che rischiavano di perdere la vita in mare durante il disperato tentativo di raggiungere l’Europa.

Tra il 2014 e il 2017 abbiamo salvato 40.000 bambini, donne e uomini nel Mediterraneo centrale e nell’Egeo. Persone costrette a mettere a rischio la propria vita alla ricerca di un posto sicuro. Da allora invochiamo l’implementazione di #VieSicureELegali per permettere a coloro i quali sono in cerca di protezione internazionale di potersi spostare in maniera sicura.

In questi anni abbiamo supportato le persone in fuga dalle violenze perpetrate in Myanmar. Abbiamo nutrito, consolato e dato conforto a più di 90.000 persone tra locali e Rohingya nei campi profughi del Bangladesh. Abbiamo inoltre fornito competenze e attrezzature relative al Disaster Risk Reduction (DRR) per una formazione innovativa sulla sicurezza in presenza di incendi e annegamenti. I corsi offerti dal nostro team hanno creato una comunità di uomini e donne in grado di salvare vite umane e di svolgere un ruolo essenziale all’interno dei campi.

MOAS è attiva anche in Yemen e in Somalia, Paesi dove a causa di conflitti, crisi politiche, instabilità economica, cambiamenti climatici e insicurezza alimentare milioni di innocenti sono in pericolo di vita. Dal 2019, grazie alle nostre partnership con Edesia Nutrition, ADRA Yemen e International Medical Corps Somalia, consegniamo farmaci e supplementi nutrizionali per curare la malnutrizione infantile e aiutare le famiglie a ricostruire le loro vite.

In risposta alla pandemia di Covid19 abbiamo realizzato e distribuito mascherine protettive in Bangladesh. Iniziativa che abbiamo condotto anche a Malta insieme al Remote Learning Project che ha permesso ai bambini che vivono nei centri migranti di continuare a seguire le lezioni da remoto durante la pandemia. Crediamo fermamente che tutti abbiano il diritto di avere accesso all’istruzione e, nonostante le difficoltà, abbiamo fornito alle famiglie coinvolte tablet, modem e connessioni internet. Il progetto si è evoluto in un investimento di lungo periodo sulle iniziative di integrazione ed educazione per i rifugiati che vivono sull’isola.

Con il Family Hosting Project, la Sponsorship e gli Information and Learning Centres, miriamo a costruire connessioni tra la comunità migrante e la comunità locale e a far sentire a casa e al sicuro le persone coinvolte. L’obiettivo del Family Hosting Project è quello di consentire ai giovani migranti di essere sostenuti nella loro istruzione e formazione da famiglie locali pronte a offrire alloggio e supporto per un anno. La Sponsorship consente a individui e famiglie impossibilitate ad ospitare i giovani migranti nelle loro case di offrire loro guida e supporto. Con l’apertura degli Information and Learning Centres, centri di formazione e apprendimento,  ci impegniamo a fornire competenze a coloro i quali vivono all’interno dei campi profughi di Hal Far. I centri sono dotati di computer, libri e altri strumenti di apprendimento attraverso i quali i residenti possono avere accesso a opportunità educative, attività di formazione e professionali, laboratori di scrittura di CV e orientamento al lavoro.

In Ucraina MOAS fornisce cure mediche di emergenza, aiuti farmaceutici e servizi di primo intervento alle persone colpite dall’escalation di violenza. Per rispondere alla tragica crisi umanitaria in corso in tutto il Paese, il 25 febbraio 2022 abbiamo avviato le evacuazioni d’emergenza delle persone ferite e di chi necessita di particolari cure mediche. Grazie ai nostri medici e paramedici, agli infermieri, agli autisti e a tutto lo staff, la nostra flotta, composta da 27 mezzi di pronto intervento, fornisce assistenza in tutto il Paese. Siamo inoltre presenti, grazie al nostro partner Ronald McDonald House Charity Latvia, con una clinica mobile completamente attrezzata per fornire assistenza sanitaria di base.

Insieme stiamo creando una community che crede nell’importanza della solidarietà e del costruire ponti e non muri. Insieme, con le nostre azioni, ci opponiamo all’indifferenza e all’inerzia che spesso domina la nostra società. MOAS continuerà a impegnarsi nell’offrire il proprio sostegno umanitario a tutti coloro che ne hanno bisogno ovunque sia necessario.

Se sei interessato alle nostre attività seguici sui social, iscriviti alla nostra newsletter e condividi i nostri contenuti. Puoi scriverci a [email protected]

Per supportare le nostre operazioni dona su www.moas.eu/it/donate/ o scegli di devolvere il tuo 5×1000 a MOAS www.moas.eu/it/5×1000/